Approfondimenti

 

Truschino

Scopri tutti i modelli di truschino

Vedi prodotto

Il truschino: cosíè e a cosa serve

Il truschino è uno strumento prevalentemente utilizzato nell’ambito della carpenteria metallica, della fonderia e della falegnameria per tracciare linee guida sulla superfice del pezzo, mediante incisione fatta da una punta affilata.

Viene normalmente definito come strumento di tracciatura ma può essere sfruttato anche come strumento di misurazione qualora venga abbinato ad un comparatore a leva montato in sostituzione della punta affilata; in questa configurazione può sostituire il lavoro dell’ altimetro, pur non ragguingendone la medesima, elevata, precisione.

Parti che compongono il truschino

Questo strumento poggia su una solida base di acciaio o di ghisa su cui è inserita verticalmente un’asta, spesso realizzata in acciaio. Sull’asta scorre un cursore mobile, al quale è vincolata la punta di tracciatura. Il truschino è munito da un sistema a viti per la regolazione micrometrica ed il bloccaggio del sistema nella posizione richiesta.

Truschino analogico e truschino digitale

I truschini di precisione possono essere digitali: corredati da un ampio visualizzatore con numeri di grandi dimensioni, alimentato a batteria, rendono facile la lettura e l’azzeramento, indicano con precisione la misurazione eseguita, dispongono di una manovella di avvicinamento che movimenta la slitta. La lettura avviene in pollici e in millimetri e se lo strumento è a doppia colonna la precisione è maggiore, grazie alla notevole rigidità.

Anche il truschino analogico è estremamente preciso e molto pratico. In questo caso sul corsoio è presente il nonio, per cui la lettura dei millimetri avviene sulla scala graduata presente sull’ asta verticale, mentre sul nonio si leggono le frazioni; a volte è dotato di lente di ingrandimento, accessorio che ottimizza la lettura del nonio e rende più facile la visualizzazione dei dati. Nella versione ad orologio (truschino a comparatore) è presente, inoltre, il doppio contatore, che permette l’ azzeramento in due punti differenti; anche in questa versione è presente la manovella di spostamento slitta.

Truschino: campo di lavoro e risoluzione

Il campo di lavoro può essere 300, 600, fino a 1000 mm, con regolazione micrometrica che può variare da 15 mm a 25 mm. La risoluzione dello strumento può essere del cinquantesimo di millimetro (nelle versioni con lettura a nonio) o del centesimo di millimetro (nelle versioni con lettura a comparatore analogico o display digitale).

 
© 2018 Eurobusiness - Gruppo Easydata

Catalogo v6.3
Utensileria Modenese s.r.l.
Via Repubblica Val Taro, 220 - 41122 Modena (MO)
Tel. +39 059 452081 - Fax +39 059 452066 - Email marcomassa@utmo.eu